Quotazioni Immobili Residenziali

Il mercato immobiliare residenziale di Piacenza e provincia, in controtendenza con quanto accade nel resto della regione, è rimasto invariato nell’ultimo biennio (addirittura in calo nel solo capoluogo): tra 2017 e 2018, infatti, la crescita è stata del 3.8%, per un 3.270 transazioni, ma nel 2019 il numero di compravendite è stato esattamente lo stesso, facendo registrare, tra 2018 e 2019, un inesorabile 0% di differenza. Situazione più negativa se si considera il solo capoluogo di provincia: qui il numero di compravendite, dopo un crescita dell’1.1% nel biennio 2017-2018, è, tra 2018 e 2019, calato dell’1.7%. Questo andamento è dovuto anche all’aumento del prezzo medio degli immobili in vendita,: se a settembre 2018, infatti, si vendeva a circa 1.476 €/mq, nel mese corrispondente di quest’anno, il prezzo è cresciuto fino a quasi 1.500 €/mq.

Attraverso i dati studiati e analizzati dal nostro portale, è possibile dare un idea della composizione totale dell’offerta nel comune di Piacenza: ovviamente, la tipologia di immobile residenziale che riscontra maggiori annunci di vendita è l’appartamento con due camere da letto, seguito, con un certo distacco dagli appartamenti di più ampie dimensioni. Per quanto riguarda gli affitti, invece, al primo posto di questa particolare classifica troviamo gli appartamenti con una camera da letto, seguiti con un certo distacco da quelli con due camere da letto.

Nellinfografica seguente riportiamo la percentuale di annunci suddivisi per le varie tipologie di immobili più richiesti, sia in vendita che in affitto. I costi medi di vendita e di locazione, suddivisi per zone del comune, verranno poi analizzati di seguito, attraverso i dati messi a disposizione dall’OMI, l’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.

Di seguito riportiamo schematicamente i costi minimi e massimi di vendita di abitazioni civili, in €/mq, nelle 7 diverse zone in cui l’Agenzia delle Entrate divide il comune di Piacenza, e per le medesime zone i valori medi minimi e massimi di affitto della stessa tipologia di immobile residenziale.

Zona Centrale B1 – Centro Storico entro le mura:
Compravendita: tra i 1.225 €/mq e i 2.250 €/mq;
Locazione: tra i 5.2 €/mq/mese e i 7.75 €/mq/mese.

Zona Semicentrale C1 – B.ra Milano, Via S. Ambrogio, P.le Roma, Via Beati, Via Boselli, Via Gadolini, Via Cella, Infrangibile, B.ra Torino, Via XXI Aprile:
Compravendita: tra i 1.200 €/mq e i 1.775 €/mq;
Locazione: tra i 4 €/mq/mese e i 5.8 €/mq/mese.

Zona Semicentrale C2 – Tratto compreso tra Strada Raffalda, Via P.Cella, Via XXIV Maggio, Via Bianchi, Via Dante, Via Campi, Via IV Novembre:
Compravendita: tra i 1.350 €/mq e i 2.000 €/mq;
Locazione: tra i 4.5 €/mq/mese e i 6.5 €/mq/mese.

Zona Periferica D1 – Capitolo, Caorsana, Le Mose, Giarona:
Compravendita: tra i 775 €/mq e i 1.075 €/mq;
Locazione: tra i 2.5 €/mq/mese e i 2.5 €/mq/mese.

Zona Periferica D2 – San Lazzaro, Zona Peep, Farnesiana oltre Via Beati e Corso Europa:
Compravendita: tra i 1.000 €/mq e i 1.500 €/mq;
Locazione: tra i 3.5 €/mq/mese e i 4.9 €/mq/mese.

Zona Periferica D3 – Stadio, Via Martiri Della Resistenza, Via Manfredi oltre Via Boselli, Zone 2000, Belvedere e Besurica:
Compravendita: tra i 1.150 €/mq e i 1.700 €/mq;
Locazione: tra i 3.7 €/mq/mese e i 5.6 €/mq/mese.

Zona Periferica D4 – Infrangibile Parte, Veggioletta, Sant’Antonio, Borgotrebbia e Via Del Pontiere:
Compravendita: tra i 1.000 €/mq e i 1.450 €/mq;
Locazione: tra i 3.25 €/mq/mese e i 4.7 €/mq/mese.